Derelizione

Le tue apparizioni sono fugaci,

notturne,

e precedute da funesti presagi.

Per trovarti in cima alla lista ho dovuto uccidere mia sorella,

svegliata in un lago sudato

con la paura di tornare a nuotare.

Il nostro tempo è scandito dal ticchettio del tormento,

ho udito più quello che il suono della tua voce

nonostante questo si somigliano

e si confondono.

L’onda che cavalchi ti annienta,

io: isola.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s