memoria a breve termine

gloria1_45082832.jpg

 

Erano innamorati degli inizi, per questo non facevano che ricominciare.

Si tuffavano nell’ennesimo bacio con la timidezza, la voglia, l’entusiasmo del primo.

Si staccavano sorpresi, di esserci, di viversi, di aversi.

Quei baci scivolavano tra le mani, e allora si afferravano, corpi conosciuti, imparati, affermati.

E affamati.

L’uno dell’altra.

Ogni nuovo inizio di ogni nuovo giorno la stessa fame, lo stesso bisogno, la stessa voglia.

Non sapevano tenersi a lungo, per questo camminavano da soli, di notte, in balìa della Senna, dell’aria, del profumo di una fragranza ambrata animalesca, orientale, suggestiva.

Non sapevano afferrarsi, per questo si lasciavano andare.

Sapevano riconoscersi, per questo non facevano che ricominciare.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s