Eliotropo

Voleva che Qualcuno le chiedesse se le stava bene il colore del cielo.

Qualcuno a cui rispondere che l’avrebbe preferito giallo

E che allora le proponesse un gelato al pistacchio,

come risarcimento per quel sopruso.

Voleva che il pistacchio fosse amaranto,

perché nessuno lo enumera mai tra i colori possibili.

Voleva renderlo un colore possibile,

quello di uno stato d’animo, di un sentimento.

Voleva poter dire: oggi mi sento amaranto,

senza destare stupore.

E poter ammirare un cielo giallo,

mangiare il gelato al pistacchio,

contemplare Qualcuno,

e finalmente domandargli perché non è eliotropo

la panna.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s