Felce

Guardare,

guardarmi,

guardarti,

guardarci.

Un battito, un alito di vento

un dente di leone,

via.

In un attimo passo dal guardare,

al guardarmi,

al guardarti,

al guardarci, insieme.

Noi lontanissimi,

con le braccia lunghissime,

tanto lunghe da impedirci quell’abbraccio.

Tanto lunghe da tenerci a distanza.

Ci tocchiamo senza saperci prendere.

Ed io passo dal guardare, il mondo,

al guardarmi, nel mondo,

al guardarti, nel mondo,

al guardarci, noi, nel mondo.

Incapaci di abbracciarci.

Di tenerci.

Portami via.

Vorrei che mi portassi via.

Che agitassi quelle braccia fino a volare,

che camminando avvicinassi le nuvole

solo per nasconderti

e farmi credere che sia stata

tutta

una tragica illusione.

Abbiamo braccia troppo lunghe per abbracciarci.

Eppure sento il tuo profumo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s