Millantatore

Millantatore di cristalli sfavillanti gioie superstiti di atti mancati abbracci non concessi, vani. Stringendoti su te stesso hai la drammatica illusione di afferrare qualcosa di nascosto tra le scapole. Ti avvicini allo specchio, Narciso, e tenti. Mentre l’acqua si infrange, quello frantumato ti taglia ma sei solo e nessuno può incollarti un cerotto.   Advertisements

Coat

Ho sempre pensato di poter essere un cappotto piuttosto che un paracadute per poterti proteggere senza dovermi allontanare, senza farti prima precipitare, stando coi piedi ben piantati per terra e le braccia saldamente ancorate a te. “E che faresti d’estate?” Ti porterei in un posto freddo, e ti terrei al sicuro, sempre. Maniche nelle maniche.… Read More Coat

Derelizione

Le tue apparizioni sono fugaci, notturne, e precedute da funesti presagi. Per trovarti in cima alla lista ho dovuto uccidere mia sorella, svegliata in un lago sudato con la paura di tornare a nuotare. Il nostro tempo è scandito dal ticchettio del tormento, ho udito più quello che il suono della tua voce nonostante questo… Read More Derelizione

So di te

Mi annuso e ti ritrovo su lembi di pelle gambe spalancate labbra serrate. So di te su di me. Ti distinguo dalla pesca e dal patchouli, ti insinui tra i capelli la nuca le cosce i denti. Nei sorrisi. Ma quando hai spento la luce ho sceso i gradini senza contare.